Lo staff organizzativo dell’evento ha concesso una proroga per la presentazione delle candidature al giudizio dei candidati. Sarà possibile presentare le candidature entro e non oltre le ore 21 del giorno 15 Settembre.

A Ottobre a Grammichele saranno premiati i vincitori della 2° edizione del Premio “I Paladini della Cultura”. Il premio nasce per valorizzare la cultura e le bellezze della Sicilia, la sapienza e la creatività della sua gente e dare riconoscimento alle Eccellenze Siciliane in tutte le arti e professioni.

Si possono segnalare le candidature al Premio per il  2019  sino al 7 settembre all’indirizzo: paladinidellacultura@gmail.com. La candidatura al Premio è libera e gratuita. Il Premio è rivolto a quelle personalità siciliane che contribuiscono con la propria attività a migliorare l’immagine e l’economia della Sicilia e mantengono con la nostra terra un legame affettivo, culturale ed economico.

Il  Premio, distinto in sezioni, verrà assegnato a personalità o aziende che si siano contraddistinte per uno o più criteri sotto riportati, a insindacabile giudizio della Giuria, composta da personalità indipendenti che valuteranno le candidature che perverranno  alla segreteria del Premio.

Le sezioni del Premio sono:

  1. Premio ad honorem: assegnato a quelle personalità che nel corso della propria attività si sono distinte per la qualità dell’impegno profuso e per i successi ottenuti;
  2. Premio immagine delle Sicilia nel Mondo: assegnato a quanti con la propria attività contribuiscono a rafforzare l’immagine positiva della Sicilia nel Mondo;
  3. Premio Tradizioni e produzioni siciliane: assegnato a quanti si impegnano con successo al recupero delle nostre tradizioni e alla valorizzazione delle nostre produzioni .
  4. Premio Innovazioni: assegnato quanti  realizzano reti ,sistemi e processi innovativi  che valorizzano le nostre produzioni e i nostri territori e contribuiscono a rendere più efficiente il sistema Sicilia.
  5. Premio Giovani: assegnato alle nuove generazioni che si distinguono in attività legate ai valori del Premio.

Saranno accettatele candidature presentate alla Segreteria del Premio, entro i termini previsti, con un dossier di presentazione.

Tutte le testate giornalistiche, in base al proprio osservatorio privilegiato, possono inviare indicazioni sulle personalità che a loro modo si sono distinte e che possiedano i requisiti richiesti dal  regolamento che può essere visionato cliccando qui

La Sicilia, luogo d’incontro di civiltà millenarie, è la destinazione scelta per inaugurare il progetto editoriale “In Viaggio con Bianca”, una collana dedicata a personaggi, itinerari e luoghi straordinari, “Piacìri”, il libro di viaggio di Emanuele Cocchiaro Editore che invita a scoprire luoghi più e meno noti della Sicilia attraverso le ricette di Roberto Toro, Executive Chef del Belmond Grand Hotel Timeo. Nato con la volontà di valorizzare la Dieta Mediterranea e l’Opera dei Pupi, dopo aver fatto bella mostra di sé lo scorso 18 novembre alla cena inaugurale della “Settimana della Cucina Italiana nel mondo” presso l’Ambasciata Italiana a Washington, il volume è stato presentato dalla giornalista Laura Pintus in una sala conferenze del Palazzo della Cultura a Catania gremita di pubblico e giornalisti enogastronomici. Piacìri, oltre a rappresentare un modo per intraprendere un viaggio tra i colori, i profumi e i sapori della nostra Isola, insieme allo chef Roberto Toro, si propone come un tramite culturale importante nel panorama siciliano poiché l’esaltazione della Dieta Mediterranea si unisce al bisogno di tramandare un altro patrimonio siciliano: parte dei proventi della vendita di Piacìri sarà destinata all’apertura a Catania del Teatro dell’Opera dei Pupi, contribuendo a salvaguardare la celebre tradizione popolare che rischia di scomparire.

A breve, dopo la tappa inaugurale etnea, Piacìri sarà presentato in altre città siciliane.

Acquista la tua copia su www.biancamagazine.it

L’associazione Giovani Imprenditori di Confcommercio Catania e la rivista Bianca Magazine condividono la mission di valorizzare la cultura e le bellezze della Sicilia, la sapienza e la creatività della sua gente. Al fine di dare un riconoscimento alle Eccellenze Siciliane, che si impegnano a promuovere la nostra cultura e la nostra economia, nel recupero delle tradizioni, nelle creazioni innovative, istituiscono il premio “I Paladini della Cultura” e promuoveranno azioni di crowdfunding per finanziare progetti e iniziative culturali.

Con questo riconoscimento ogni anno saranno premiate quelle personalità siciliane della cultura, dello spettacolo e delle professioni che nel corso dell’anno si sono particolarmente distinte nel valorizzare la Sicilia, la bellezza del nostro paesaggio con tutte le sue biodiversità, le nostre tradizioni e avviato processi innovativi.

Per il 2017 le organizzazioni promotrici, dopo un’ampia consultazione con personalità prestigiose della cultura, delle professioni e del giornalismo, hanno deciso di premiare ad honorem per la carriera i fratelli Napoli, per aver mantenuto viva la tradizione dell’Opera dei Pupi e il lodevole impegno per la realizzazione del museo dedicato a questa tradizione dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Per la valorizzazione delle tradizioni: Giovanni Leonardo Damigella, per l’impegno profuso a valorizzare i grani antichi producendo farine e paste con miscele di sette varietà di grani. La sua pasta, nel corso della 29ͣ  edizione del Sana di Bologna, è stata riconosciuta come il miglior prodotto in commercio da una giuria di buyers internazionali ed esperti del settore. Per l’avvio di processi innovativi: Adriana Santonocito ed Enrica Arena, per aver creato Orange Fiber e avviato con successo la realizzazione di tessuti con gli scarti di lavorazione della spremitura di agrumi. Per l’immagine positiva della Sicilia nel mondo lo chef Roberto Toro: che dopo avere deliziato il palato dei leader mondiali al G7 di Taormina sarà Ambasciatore della Cucina Italiana nel mondo. Per stimolare i giovani ad investire sulla nostra terra e sostenerli in questo lodevole impegno sono state premiate le sorelle Lorena e Giuliana Santoro per aver realizzato il progetto My Sicily – Fast Gourmet, puntando tutto sulla Sicilia: dalla location alla bontà della nostra cucina.

Il premio realizzato da Ceramiche De Simone è stato consegnato il 30 settembre 2017 nella famosa piazza esagonale di Grammichele in occasione di Agorà di Sicilia.